Maria Cristina Rosi Piras

Sono medico per vocazione e libera ricercatrice indipendente, amo scrivere testi di consapevolezza acquisita attraverso singolari coincidenze di vita e letture approfondite con il mio livello di coscienza. Ritengo che quando un Cuore puro e consapevole parla ad un altro Cuore in ascolto si crea un Campo fertile in cui fioriscono conversioni miracolose. Devo a docenti di alto livello, nel percorso di studi liceale e universitario, la serietà della mia formazione professionale e l’apertura a una visione olistica dell’uomo. Con queste premesse e credendo in una Forza più Grande che ci guida, cerco incessantemente nuove soluzioni alla sofferenza umana affinché la persona ritrovi la guarigione attraverso lo sblocco della propria forza vitale e della gioia interiore che solo la liberazione consapevole del proprio SÉ può dare.

‘I Sogni, quelli veri, non obbediscono alla volontà né ai comandi di nessuno;
sono liberi come la loro Sorgente e la loro Casa: l’Amore e il Cuore …’

Nella mia vita e nel mio lavoro di medico ho potuto verificare che è possibile uscire più velocemente da conflitti e malattie attraverso la conoscenza delle Leggi del Sistema del SÉ. Infatti, alla luce del discernimento del SÉ, malattie e conflitti sono spesso dovuti alla confusione dei ruoli e alla fedeltà a verità parzialmente vere.

Nata a Brescia, ho conseguito a Cagliari la maturità classica e a Pavia la laurea con lode in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Clinica Oculistica. Dopo un breve periodo di ricerca universitaria a Pisa in Clinica Oculistica, ho lavorato in ospedale e ambulatori in territorio trentino, a Cagliari e provincia, a Salò e Gargnano del Garda.

Per singolari sincronicità che descrivo nel mio libro “L’ACHUA CHE SUONA” ho scoperto l’esistenza di altre tecniche diagnostiche come l’iridologia e la radiestesia e valide terapie come omeopatia, floriterapia, musicoterapia che prediligo e utilizzo nel mio lavoro da oltre trent’anni insieme alla farmacopea classica di base quando necessaria.

Non ho mai rinnegato la medicina ufficiale ma mi ritengo libera di prescrivere tutto ciò che la mia mente aperta ha riconosciuto valido per il benessere dei miei pazienti nella coerente fedeltà al Giuramento di Ippocrate. Nella mia ricerca etico-spirituale ho compreso l’importanza di una corretta valutazione del livello di coscienza del paziente, in modo da somministrargli la terapia più idonea: dall’aspirina, alla proposta chirurgica, alla fitoterapia, all’omeopatia, alla Parola che corregge il pensiero quando è causa di malattia perchè scollegato dalla Verità.

Nel tempo di adesso la Parola consapevole è sempre più necessaria perché sono sempre più numerosi i pazienti con un alto livello di coscienza che la richiedono. Sostengo anche che qualsiasi cura necessita di un Campo d’ascolto creato dal medico e dal paziente per raggiungere la guarigione, la quale è merito di entrambi quando cercano in complicità la Verità di ciò che è Vero, elemento indispensabile per ottenere la guarigione della malattia.

Per un conflitto di coscienza, circa trent’anni fa, ho lasciato le strutture della medicina ufficiale, Azienda Ospedaliera e ASSL, perché a quel tempo non fui autorizzata a prescrivere rimedi omeopatici ai pazienti che vi accedevano e ne avrebbero ricevuto grande giovamento. Ho quindi proseguito, libera da condizionamenti, come ricercatore indipendente e medico libero professionista nella mia specialità e in campo olistico.

Una profonda svolta è avvenuta circa 30 anni fa con la scoperta di suoni armonici nelle Acque di luoghi Sacri, intendendo per sacro tutto ciò che ci riconnette alla Luce del SÉ. Ho chiamato queste acque AcHuarmoniche® per la loro particolare vibrazione e per il fatto che analizzate allo spettrofotometro emettono maggior luce rispetto all’acqua che normalmente beviamo.

Sperimentando la funzione delle AcHuarmoniche® sui meridiani di agopuntura, Cuore e Ministro del Cuore, ho potuto anche constatare che la loro applicazione esalta il Meridiano del Cuore connesso al sentire del SÉ e abbassa l’intensità del Meridiano del Ministro del cuore, connesso alla mente razionale. Con questo bagaglio cognitivo ho imparato a usare le AcHuarmoniche® sempre più spesso, mettendone alcune gocce sui polsi del paziente prima di testare i plessi neuroendocrini (CHAKRA). Inoltre, nei lavori di gruppo ne metto alcune gocce nelle campane tibetane, perché correggono eventuali distorsioni dei suoni armonici.

prova

‘La mente intuitiva è un sacro Dono, la mente razionale un servo fedele.
Abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il Dono’

Albert Einstein

Intorno all’anno 2000 ho conosciuto i lavori di Bert Hellinger, psicologo di fama internazionale, che mi hanno portato a considerare il paziente non più come un singolo individuo ma come parte del suo sistema familiare. Con questo cambiamento di focus da individuo a sistema, tante connessioni inattese e molto logiche hanno ampliato la mia visione e competenza terapeutica. Da allora, per i pazienti particolarmente sensibili, affianco alle terapie usuali lavori di dinamica consapevole sistemica (DI.CO.SI.®) in cui introduco anche la tecnica delle costellazioni familiari.

Negli anni la mia professione si è rivelata sempre più una Vocazione al servizio della mia Mission. Tutto il mio vissuto, affettivo, culturale e professionale è intriso di scelte coraggiose, con le quali sono andata spesso controcorrente con una disobbedienza consapevole e pacifica nel mio lavoro di medico e nella mia vita. La consapevolezza acquisita mi ha portato a non rinnegare mai nulla perché l’esclusione delle esperienze negative sofferte, senza averne compreso la funzione, induce a ricadere negli stessi errori.

Con l’esperienza conquistata nel mio metodo DI.CO.SI.® sono andata oltre l’insegnamento di Hellinger e delle sue Costellazioni familiari e ho messo a punto un percorso tutto mio: LA VIA DEL SÉ® che ho proposto in questi anni all’interno dell’Associazione PRISMABLU da me fondata e di cui sono stata presidente.

La sostanziale differenza dai lavori precedenti come costellatrice sta nel diverso obiettivo: non basta dirimere un conflitto o guarire una malattia se non si coglie anche la funzione etica della sofferenza e della confusione dovute a collegamento con valori spirituali sbagliati a causa di leggi etiche falsamente vere. L’accordo sta nella Vera Legge, l’obbedienza sta in una falsa legge: nell’accordo c’è consapevolezza, complicità, sintonia e reciproca gratitudine. Nell’obbedienza c’è sottomissione e assenza di libertà. Manca in essa la consapevolezza del discernimento che dona il libero arbitrio indispensabile per scelte chiare e determinate.

Con il percorso della VIA DEL SÉ® e il supporto di particolari AcHuarmoniche® si riacquisisce il ricordo di Leggi universali e della memoria del SÉ. Con essa si riattiva il discernimento per le giuste scelte necessarie per il risveglio dei talenti e la realizzazione della Mission.
La profonda conoscenza di questo percorso mi ha permesso di aiutare in modo insolito ed efficace tante persone.
Con una nuova modalità, nella primavera 2020, durante la dura esperienza del primo lockdown, ho sostenuto un folto gruppo di persone in difficoltà realizzando il programma GIOIA CHE SI ESPANDE di cui potete trovare le tracce nell’area sostegno emergenza Covid-19 di questo stesso sito.

Nel recente febbraio 2021 a seguito della mia esperienza personale di paziente Covid-19 ho fatto ricerche per trovare un rimedio che stimolasse il sistema immunitario innato del paziente. Tra le terapie in cui mi sono imbattuta ho riconosciuto nello studio del Corynebacterium parvum del Dr. B. Palmieri le caratteristiche del rimedio che cercavo. La sperimentazione di tale farmaco è stata fatta negli ultimi trent’anni su pazienti tumorali e immunodepressi che presentavano un ulteriore aggravamento causato da forme virali. Da una nutrita bibliografia si evince il suo potere di rafforzatore delle difese immunitarie innate con conseguente guarigione della forma virale e netto miglioramento della qualità di vita del malato oncologico. Questa seria ricerca italiana mi ha rassicurata nell’intento di introdurre nel mio protocollo il farmaco derivante da tale batterio molto efficace in tutte le forme virali e di grande supporto anche in patologie quali herpes, micosi e parassitosi.
Con soddisfazione ho cominciato a somministrarlo in collaborazione di ricerca e dopo un brevissimo periodo ho sviluppato un mio protocollo derivante dallo stesso Corynebacterium realizzato però con la tecnica dei nosodi del Dr. E. Bach, medico chirurgo e batteriologo.

Di natura rispettosa ma libera sono un’ardente ricercatrice della Verità di ciò che è Vero e colgo la sfida del sistema ideologico-dogmatico sia scientifico che religioso spingendomi oltre i limiti imposti da esso. Cerco incessantemente nuove soluzioni per comprendere da diversi punti di vista il linguaggio della sofferenza del corpo e dell’anima per poi trasformarla e vincerla o reggerla attraverso la giusta comprensione del suo messaggio.
Rimango comunque del pensiero che nessuna conoscenza va scartata forzatamente prima del suo giusto tempo. Infatti, ogni nuova scelta si rivela giusta ed efficace solo se gestita in assoluta libertà interiore e nel rispetto del giusto Tempo.

E’ questa la strategia vincente con la quale il cambiamento può essere integrato e accolto con onestà, consapevolezza, fiducia, serenità e rispetto del reciproco Vero Bene.

Clicca sull’immagine per leggere il mio Curriculum Vitae:

Torna su